WIN4ASD

I disturbi dello spettro autistico sono dei disordini socio comunicativi associati alla presenza di comportamenti e attività limitati e ripetitivi. La diagnosi può essere fatta solo a partire dai 2 anni, ma i primi sintomi sono presenti sin dai primi mesi di vita. Individuare i sintomi il più presto possibile, prima ancora che il disturbo si manifesti, è fondamentale per ridurre le interferenze sullo sviluppo e prevenire la comparsa di effetti negativi sulle abilità relazionali e scolastiche. E promuovendo l'integrazione del bambino e della sua famiglia.

Il progetto Win4ASD ha visto la creazione di una piattafroma web per la raccolta di dati e compilazione di questionari con l'intento di identificare precocemente l’insorgenza dei sintomi del disturbo dello spettro autistico nei bambini tra i 12 e i 24 mesi.

Il progetto è partito nel 2017 come iniziativa di ricerca dell’IRCCS Medea di Bosisio Parini (Lc), è poi diventato parte del progetto REAL (REte di coordinamento per il disturbo dello spettro Autistico in regione Lombardia), dove è stato sperimentato in “due ATS differenti (Città di Milano e Insubria), coinvolgendo i servizi di Neuropsichiatria infantile e le terapie intensive neonatali della Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e della Azienda Socio Sanitaria Territoriale Valle Olona, con l’obiettivo di estenderlo alle tante realtà presenti sul territorio regionale.

Attraverso la piattaforma WIN4ASD metteremo a disposizione strumenti per la sorveglianza del neurosviluppo. Puntiamo ad avere una linea diretta tra i pediatri di famiglia e i servizi di neuropsichiatria infantile, per garantire la continuità di cura.
Massimo Molteni, Direttore sanitario del Medea

SEGE ha partecipato fin dall’inizio, in qualità di partner tecnologico, alla progettazione e realizzazione della piattaforma web e si occupa dell'aggiornamento e assistenza

Per saperne di più: www.win4asd.it